Le pesche sono frutti dolci e molto succosi, originari dell’Oriente. Si dice che i cinesi considerassero la pesca come il frutto dell’immortalità. In Europa invece la loro scoperta risale alle conquiste di Alessandro Magno in Persia, ecco il motivo per cui le chiamarono “persiche” e successivamente presero l’attuale nome di “pesche”.

Le pesche contengono numerose proprietà benefiche e svolgono un’azione idratante, depurativa, remineralizzante, diuretica e regolarizzatrice dell’intestino.

Una pesca contiene pochissime calorie, solo 27 ogni 100 grammi ed è molto ricca di potassio.
Per beneficiare di tutte le loro proprietà, si consiglia l’assunzione lontano dai pasti. In particolare, sono ideali gustate cotte alla mattina per svuotare la pancia, oppure fresche come spuntino pomeridiano. Anche dopo l’attività fisica, mangiare una pesca consente di fare il pieno di vitamine.