...e niente, in una primavera che ha sempre meno tratti primaverili, noi che viviamo dei frutti della terra non ci arrendiamo alla stanca collettiva, anzi valorizziamo ciò che c'è, prendendoci amorevolmente cura degli ingredienti di stagione!

In questi giorni ci siamo trovati il bancone del mercato ricco di fave, un legume assolutamente delizioso, che colora i piatti di questo periodo con note di gusto ed allegrezza uniche.

Noi le abbiamo impiegate in un primo piatto che fa gola solo nel nominare gli ingredienti...

FARFALLE FAVE PANCETTA E POMODORINI

  • 400gr di farfalle
  • 1,5kg di fave da sgusciare
  • 180gr di pancetta
  • 300gr di pomodorini piccadilli
  • 1 cipollotto fresco
  • pecorino da grattugiare
  • timo - sale - pepe nero - olio extra vergine di oliva

Sgranate le fave e togliete loro le pellicine che le circondano.

Mettete dell'acqua in una pentola, e quando bollirà metteteci le fave e lasciatele cuocere 4 minuti

Scolatele, e tenete un po' di acqua di cottura da parte, potrebbe servire per amalgamare il condimento della pasta alla fine.

Nel frattempo, tagliate la pancetta a listarelle, e mettetela a soffriggere in una pentola con olio e cipollotto affettato, una volta cotta toglietela dalla padella, e trasferite lì le fave per 2 o 3 minuti.

Aggiungete ora i pomodorini tagliati a metà, e fate cuocere anche quelli, mescolando continuamente, in modo che essi rilascino il loro liquido nel composto.

Nel frattempo fate lessare la pasta, e scolatela al dente dentro la padella dove stavano cuocendo fave e pomodorini, saltando il tutto per altri 3 o 4 minuti buoni,

aggiungendo l'acqua di cottura delle fave se il composto dovesse risultare eccessivamente asciutto.

Non eccedete con sale e pepe, perché il timo ed il pecorino che aggiungerete a freddo nel servire i piatti, sono parecchio saporiti!

...ah, per gli amici vegetariani, questo piatto si può proporre anche senza pancetta, magari aggiungendo dei crostini di pane sbriciolati e ripassati nella padella di olio e cipollotto, per dare una parte croccante a contrasto con la tenerezza delle fave!.